Giovedi, 04 Marzo, 2021

Firenze, inizia la manutenzione del David di Michelangelo

Firenze, inizia la manutenzione del David di Michelangelo Firenze, inizia la manutenzione del David di Michelangelo
Deangelis Cassiopea | 02 Marzo, 2016, 07:40

Anche per il 2016 la Fondazione Friends of Florence, come accade ormai ininterrottamente sin dal 2005, ha deciso di rinnovare il proprio impegno nei confronti del capolavoro di Michelangelo, la manutenzione del David, che ha cadenza semestrale, è infatti cominciata proprio davanti ai media con l'inizio le operazioni di pulitura iniziate subito dopo che è stato siglato l'accordo dalla direttrice della Galleria dell'Accademia Cecilie Hollberg e dalla presidente della Fondazione Friends of Florence, Simonetta Brandolini.

13 anni di prevenzione e cura entrati a far parte delle attività principali della fondazione che nel tempo ha devoluto circa 500 mila euro ai capolavori michelangioleschi. All'epoca la fondazione finanziò gli sudi diagnostici e la creazione di un sito web e di un DVD che documentava il restauro. Da quel momento Friends of Florence ha mantenuto uno stretto rapporto con il patrimonio della Galleria dell'Accademia.

"La firma della nuova convenzione è per noi un momento significativo perché oltre a confermare nuovamente la collaborazione al mantenimento del David e dei Prigioni, inaugura la sinergia con la nuova Direzione della Galleria con la quale ci auguriamo possano svilupparsi progetti e iniziative altrettanto importanti".

Oltre a ringraziare i benefattori che sotto il nome di Friends of Florence portano avanti un programma di mecenatismo di grande rilevanza nel campo della conservazione e del restauro, la firma diventa l'occasione per parlare delle necessità quotidiane che i nostri musei devono fronteggiare: compreso spolverare il David.

Un simbolo italiano nel mondo, una scultura del 1500 di una bellezza mozzafiato: il David di Michelangelo. Un intervento di routine, che mediamente viene effettuato ogni due mesi, e che dal 2015 vede impegnata la restauratrice Paola Rosa, la quale si occupa anche degli altri interventi di manutenzione delle opere michelangiolesche della Galleria dell'Accademia. L'obiettivo è quello di rimuovere i depositi di polvere e di particellato per evitare che questo si accumuli e si compatti. Monitoraggi che ovviamente coinvolgono anche le altre sculture (Prigioni, San Matteo e alla Pietà da Palestrina), ma con minore frequenza. La neo direttrice Hollberg, dichiarando la sua soddisfazione per il fatto che un'associazione di mecenati come Friends of Florence tenga "in così alta considerazione" il museo fiorentino e il David, ha commentato: "È importantissimo non solo il fermo appoggio da parte dei nostri sostenitori, ma anche far sapere ciò che accade nel museo quando è chiuso al pubblico".

Altre Notizie