Sabato, 15 Giugno, 2019

Unioni civili, Renzi: "Finita l'epoca dei veti. Andrò nelle parrocchie a spiegare"

Unioni Civili Renzi risponde al leader del Family Day Unioni civili, Renzi: "Finita l'epoca dei veti. Andrò nelle parrocchie a spiegare"
Evangelisti Maggiorino | 01 Marzo, 2016, 12:10

ROMA " Il presidente del Consiglio, se invitato, è anche disponibile ad andare in giro nelle parrocchie per spiegare ai credenti che la "difesa della famiglia non c'entra niente con la riforma del Senato". "Nulla. Ma dobbiamo farla pagare a Renzi", ha replicato il presidente del Consiglio. Gandolfini - prosegue la e-news - che in una conferenza stampa improvvisata, accompagnato davanti alle telecamere da autorevoli senatori, ha detto che il popolo che lui rappresenta farà di tutto perchè al referendum sulla Costituzione - che si occupa di regioni, di Senato, di enti inutili - passi il NO. Che c'entra la difesa della famiglia con la riforma del Senato? "E io - conclude riaffermando un proposito già espresso su Repubblica - con un sorriso accetto la sfida e se mi inviteranno andrò nelle parrocchie, come nelle realtà del volontariato, a dire il perchè - a mio giudizio - è giusto che la riforma passi, che la politica dimagrisca, che le Regioni facciano meno ma meglio". "E quella è una bella data in cui ci ricorderemo chi ci ha offeso in maniera arrogante e proterva".

Dal canto suo Renzi ha rispedito a mittente le accuse, affermando che non ci sarebbe stato alcun modo né motivazione plausibili per fermare la legge sulle unioni civili: "Non ci siamo fermati di fronte alla sacrosanta esigenza di riconoscere diritti alle coppie omosessuali perché sarebbe stato incivile il contrario". "Come promesso abbiamo dato una forte accelerazione e la legge è finalmente passata in prima lettura al Senato, anche a costo di un voto di fiducia e di polemiche durissime".

Alla vigilia del Family Day, Gandolfini aveva incontrato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, assente alla manifestazione per motivi di opportunità istituzionale. Agli uni e agli altri, opposti estremismi, voglio dire che è finito il tempo in cui in Italia qualcuno aveva un diritto di veto, di blocco. Ma fino a quel momento, ostinati e sorridenti, continueremo a fare le cose che per noi servono all'Italia".La legge sulle unioni civili "potrà non essere perfetta, come nessuna legge lo è. Se questa mentalità guida il premier oggi con due Camere che devono decidere che cosa succederà domani quando la Camera sarà una sola? Per questo, "votare contro" il nuovo Senato, "potrebbe diventare un mezzo di precauzione politica importante". A riprova di questo ieri Serracchiani ha detto che metteranno mano alla riforma sulle adozioni e che in una settimana approveranno le 'adozioni per tutti'.

È guerra aperta tra Matteo Renzi e il popolo del Family Day.

Don Valentino Porcile, parroco di Sturla, tifoso sampdoriano, ma ancor più fan sfegatato del grande Papa Francesco, è uno che non le manda a dire.

L'approvazione del ddl Cirinnà col maxiemendamento Renzi-Alfano ha rotto i ponti tra i promotori del Family Day e i parlamentari di Area Popolare.

Altre Notizie