Sabato, 17 Agosto, 2019

Casalnuovo: ucciso davanti scuola, fermati un 22ene e un 32enne

Camorra ucciso davanti scuola a Casalnuovo fermati i presunti killer Il luogo dell'omicidio
Evangelisti Maggiorino | 01 Marzo, 2016, 11:08

Due persone sono state fermate nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Giuseppe Ilardi avvenuto a Casalnuovo di Napoli il 10 dicembre 2015.

Secondo gli inquirenti, infatti, l'omicidio di Ilardi, l'agguato fallito nel giorno di Carnevale, e gli spari contro la casa di Antonio Barone, uomo vicino al clan Rea-Veneruso, sarebbero tutti maturati nell'ambito di una guerra tra i due gruppi criminali contrapposti per il controllo delle piazze di spaccio. Queste per il momento le uniche indicazioni trapelate dagli ambienti investigativi. Il dirigente scolastico dispose di far uscire i bambini da un ingresso secondario, per evitare agli occhi dei piccoli il macabro spettacolo, dove gli agenti della polizia effettuavano i dovuti rilievi. In suo possesso anche anche diecimila euro in contanti ritenuti provento di attività illecite.Trovata nei pressi delle palazzine di Casalnuovo, anche una pistola calibro 9 che i carabinieri stanno sottoponendo ad esami balistici per riscontrare eventuali legami col Gallucci. Resta invece in carcere un terzo indagato, fermato quasi subito. Gli investigatori avevano già individuato, poco dopo l'omicidio, un 23enne che avrebbe fornito supporto logistico ai due killer.

Altre Notizie