Martedì, 18 Giugno, 2019

Sanità, il presidente Emiliano: 'Chiuderemo gli ospedali pericolosi'

Bari proteste al Policlinico contro i tagli alla sanità. Emiliano La protesta al Policlinico
Machelli Zaccheo | 28 Febbraio, 2016, 08:07

"Un piano - precisano - che alle chiusure di ospedali non contrappone un adeguato potenziamento della rete di emergenza e urgenza sui territori". Ogni giorno i cittadini della provincia di Brindisi sono sempre più discriminati dagli atteggiamenti scellerati di questo Governo Regionale, non solo il riordino ospedaliero ma penso alla questione rifiuti, per passare alla proposta della Tap e le imposizioni sui pagamenti "Arneo", questo è Michele Emiliano il Governatore showman pronto alle passerelle, che gioca una battaglia tutta sua all'interno del PD sacrificando Brindisi, la provincia e i suoi cittadini. Tant'è che la delibera in cui il riordino sarà messo nero su bianco, passerà poi al vaglio del "consiglio regionale" che potrà integrarla con "le sue riflessioni". Il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Andrea Caroppo, in una nota ha però rivendicato di "aver fatto bene a disertare l'incontro, insieme a tanti altri esponenti istituzionali e del mondo sindacale", perchè "Emiliano finge una partecipazione, una democrazia che non esistono". La protesta, però, è consistita in un presidio con una trentina di persone, ma il confronto si è svolto serenamente. Cosicchè al termine dell'incontro, il governatore Emiliano ha attaccato a testa bassa: "Sono state "recuperate serenità e verità sul Piano al di là delle strumentalizzazioni".

E "Stamattina non abbiamo ascoltato nessuno delle opposizioni, eppure l'assemblea era aperta anche ai consiglieri regionali". Ora - ha chiarito - noi dobbiamo classificare gli ospedali, non ci sono retrocessioni, perché questa è la prima volta che facciamo applicazione di un criterio di classamento e lo faremo tenendo conto di quella che è la prognosi futura di quella struttura, anche in funzione di un altro evento molto rilevante, completamente sottovalutato in questa fase, che è la costruzione di 4 nuovi ospedali modernissimi, investendo moltissimi soldi. Mi rivolgo, in merito, al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: si effettuino valutazioni strutturali che vedano nell'immediato garantiti i LEA (livelli essenziali di assistenza), e, in un futuro prossimo, la realizzazione quantomeno di un nuovo ospedale pubblico nella zona posta tra Andria e Canosa di Puglia - ha dichiarato Papagna -.

Da questo pomeriggio la giunta è riunita in seduta permanente fino a domani.

Altre Notizie