Giovedi, 04 Marzo, 2021

Trapianto rene, Roma-L'Aquila in un'ora

Trapianto di reni oltre i limiti grazie alla Lamborghini della Polizia Trapianto rene, Roma-L'Aquila in un'ora
Machelli Zaccheo | 27 Febbraio, 2016, 18:07

(wn24)-L'Aquila - Sembrerebbe un record di velocità, a è stato solo un salvataggio, riuscito, di una vita umana. Quel rene, arrivato giovedì pomeriggio, ha salvato la vita a un paziente sottoposto a trapianto.

Qualche giorno fa gli agenti della Polstrada di Roma hanno preso in consegna un rene all'Umberto I di Roma. La supercar in questione è stata appositamente equipaggiata con strumenti per il trasporto organi, con un refrigeratore instaurato nel cofano dove prendono posto gli organi.

La persona a cui è stato trapiantato il rene, che si affrancherà così dalla schiavitù della dialisi, è una donna di 57 anni del Lazio. Dopo aver ricevuto la notizia della disponibilità dell'organo la donna è stata trasferita dalla sua regione all'ospedale aquilano intorno alle ore 11, mentre la Lamborghini è arrivata alle 15. Dopo i dovuti accertamenti propedeutici al trapianto si sono aperte le porte della sala operatoria intorno all'una di notte, verso le 4 circa la corsa contro il tempo è finita, con l'equipe medica costretta anche a fronteggiare un improvviso black-out nel sistema elettrico del presidio.

L'operazione è riuscita e la donna col rene nuovo sta bene ma i medici, come da prassi e con la necessaria prudenza professionale, solo dopo 24 ore dal trapianto potranno sciogliere le riserve e valutare al meglio le condizioni della paziente. Francesco Pisani, direttore del centro regionale trapianti, Grazia Di Francesco, responsabile del coordinamento locale e Daniela Maccarone che dirige il centro regionale di coordinamento trapianti, oltre a Franco Papola del centro tipizzazione tissutale. Considerando il pochissimo tempo impiegato per compiere il tragitto, si potrebbe pensare che si tratti di una macchina con le ali, sì, come le ali di un angelo, poiché la corsa della Lamborghini della Polizia ha salvato una vita, trasportando un rene destinato al trapianto. Un unicum prezioso che ha permesso di tagliare a tutta velocita' il traguardo della solidarieta' e dell'amore per il prossimo.

Altre Notizie