Giovedi, 04 Marzo, 2021

IPhone vietato ai figli di Steve Jobs. Ecco perché

IPhone vietato ai figli di Steve Jobs. Ecco perché IPhone vietato ai figli di Steve Jobs. Ecco perché
Acerboni Ferdinando | 27 Febbraio, 2016, 18:03

I guru della tecnologia sono a conoscenza dei rischi che questa può portare. A rivelarlo è stato lui stesso in un'intervista rilasciata sei anni fa al New York Times e pubblicata nel 2014 dallo stesso quotidiano statunitense.

Chris Anderson, ex direttore del magazine Wired e cofondatore di Robotica 3D, ha dichiarato: "Conosco i pericoli della tecnologia, li ho vissuti sulla mia pelle e non voglio che accada lo stesso ai miei figli".

"Noi abbiamo la necessità di limitare l'uso della tecnologia all'interno delle nostre case da parte dei nostri figli". La cosa stupisce, perché si tratta non solo di un produttore qualsiasi di gadget elettronici, ma di una persona che sui suoi prodotti ha costruito una filosofia e uno stile di vita.

Eppure la sua strana scelta è appoggiata e condivisa da altri big dell'hi-tech.

Jobs, Gates ed altri personaggi importanti del mondo dell'informatica e del web, come Evan Williams, dunque, hanno posto e pongono limiti rigidi ai loro figli riguardo all'utilizzo di tablet, pc e smartphone.

L'età è infatti un fattore imprescindibile per non essere dipendenti dalla tecnologia. Il founder di Apple non voleva che i bimbi conoscessero la tecnologia. Ma non è nemmeno lontanamente così, ha spiegato Steve Jobs al New York Times.

Negli ultimi anni, sono emerse numerose patologie legate all'utilizzo eccessivo della tecnologia.

Altre Notizie