Giovedi, 04 Marzo, 2021

Turchia: rilasciati i due giornalisti arrestati a novembre

Turchia liberi i reporter dello scoop su armi in Siria Turchia: rilasciati i due giornalisti arrestati a novembre
Evangelisti Maggiorino | 27 Febbraio, 2016, 17:30

Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore di Cumhuriyet, sono stati scarcerati. Ad accoglierli all'uscita dal carcere di Silivri, alla periferia di Istanbul, dopo 92 giorni di detenzione con l'accusa di terrorismo, c'era una folta rappresentanza delle persone che da mesi protestano contro le misure repressive del governo e della magistratura contro decine di giornalisti.

Dundar e Gul sono stati rinviati a giudizio con accuse che vanno dallo "spionaggio" alla "propaganda terroristica" per un'inchiesta del maggio scorso su un presunto passaggio di camion di armi dalla Turchia alla Siria. "Lo sapete, oggi è il compleanno del presidente Erdogan".

Sembra concludersi per il meglio la vicenda di Can Dundar ed Erdem Gul direttore e caporedattore del quotidiano turco di opposizione laica Cumhuriyet in carcere dal 26 Novembre. "Ci dispiace avervi fatto aspettare tanto", ha detto Dundar ai giornalisti appena fuori dal carcere. Per la Corte, il provvedimento che ha ordinato il loro arresto manca di sufficienti giustificazioni, e che ha violato i loro diritti.

Disposta, infatti, la scarcerazione dopo che la Corte costituzionale turca aveva giudicato una "violazione dei diritti" la loro detenzione in attesa di giudizio. "Dimostra che la Corte non dipende dal Palazzo e apre la strada a una stampa che non sia sotto la pressione del potere". "Continueremo a difenderci a voce ancora più alta" ha infine affermato.

A causa di questi articoli essi erano stati accusati di aver ottenuto e divulgato segreti di Stato "per ragioni spionistiche", cercando anche una "violenta" caduta del governo turco e aiutando "organizzazioni terroriste armate".

Altre Notizie