Giovedi, 14 Novembre, 2019

Unioni civili: malumori minoranza Pd, pronti a battaglia su Verdini/Adnkronos (3)

Unioni civili: malumori minoranza Pd, pronti a battaglia su Verdini/Adnkronos (3) Unioni civili: malumori minoranza Pd, pronti a battaglia su Verdini/Adnkronos (3)
Evangelisti Maggiorino | 27 Febbraio, 2016, 16:31

"L'importante è che la maggioranza di governo si sia ricompattata anche su questo provvedimento", tutto quello che arriva in più sono soltanto "voti aggiuntivi". Lo stesso Verdini ha promesso al governo il suo "fattivo contributo" per le prossime riforme, ma non per questo Palazzo Chigi ritiene di dover spiegare alcunché.

Senatore Mazzoni, allora con questo vostro primo sì alla fiducia al governo Renzi si è sancito il vostro ingresso in maggioranza, cosa che sta agitando tanto la sinistra interna del Pd, i Cinquestelle e anche Forza Italia?

La nascita del Partito della Nazione, la fine del Pd come lo abbiamo conosciuto.

Altri articoli che parlano di... L'affare è concluso: il più fedele degli infedeli che è contro l'obbligo di fedeltà è entrato in maggioranza; lo stesso individuo - mi esprimerei così solo per te figure: Alfano, Razzi ed, appunto, lui - di cui Renzi disse, "Garantisco però a Verdini che, qualsiasi cosa intenda, lui non è il mio tipo". "Sulle Unioni civili ci abbiamo messo la faccia".

Certamente è stato un voto di fiducia dato al governo sulle Unioni civili per coerenza con i valori laici e liberali ereditati dalla cultura dei partiti dai quali proviene il gruppo dirigente di Ala (Alleanza liberal-popolare per le Autonomie) di Denis Verdini.

Renzi: "Giornata storica, ha vinto l'amore" - E' una giornata che "resterà nella storia, ha vinto l'amore" esulta Matteo Renzi, sottolineando che "se, come minaccia qualcuno, andrò a casa perché 'colpevole' di aver ampliato i diritti, lo farò a testa alta". Non credo di dover spiegare "adoption".

Miguel Gotor pensa che "con la fiducia Renzi ha imbandito una ricca tavola per Verdini" e aspetta di conoscere "il prezzo del pranzo". Nelle coppie formate da due uomini sarebbe potuto accadere che uno dei due avrebbe potuto affittare un utero da una donna (pagandola) e farle portare a termine una gravidanza in conto terzi. La maggior parte di loro sono come certi vecchi soprabiti: buoni per tutte le stagioni.

I 5Stelle e Sinistra italiana hanno ingaggiato una forte battaglia di contenuti e di metodo. Polemiche su Alfano che ha detto: "Impedita una rivoluzione contronatura". Affossare la legge come hanno rischiato di fare i Cinquestelle che ne hanno fatto una questione procedurale contro il canguro (soppressivo degli emendamenti, ndr) o mandare avanti la legge? Wishful thinking delle élite nostrane: se la comunità gay fosse riuscita a riempire il Circo Massimo come hanno fatto i cattolici, i direttori delle grandi testate sarebbero ancora lì a ballare di gioia. D'altra parte Alfano è su di giri perché ha indubbiamente ottenuto una vittoria politica.

Ma intanto il movimento Lgbti conferma la manifestazione di protesta del 5 marzo a Roma, in piazza del Popolo, contro le scelte del governo e del Parlamento. "Ciò che conta è che si sta rendendo l'Italia un Paese più civile e moderno" conclude.

Alla fine la differenza tra un matrimonio con tutti i crismi e un'unione civile dov'è? Sono bazzecole. La vera posta in gioco riguarda altro.

Nella maggioranza non hanno partecipato al voto i senatori del Pd, Felice Casson e Luigi Manconi, e i senatori di Ap Aldo Di Biagio, Roberto Formigoni, Giuseppe Marinello, e Maurizio Sacconi.

Sì. Io sono uscito appunto perché ho ravvisato questa strada e non condividevo tutta una serie di decisioni del Pd in contrasto con il programma sia delle primarie sia delle ultime politiche.

Altre Notizie