Giovedi, 04 Marzo, 2021

Rosboch, arrestati si accusano a vicenda

Marzia Lachello sul palco di Sanremo con i suoi due alunni della scuola di Ceresole Reale Marzia Lachello sul palco di Sanremo con i suoi due alunni della scuola di Ceresole Reale
Evangelisti Maggiorino | 22 Febbraio, 2016, 09:05

A lui piaceva creare e sbizzarrirsi con i capelli.

Continua invece a negare qualsiasi coinvolgimento nell'omicidio Caterina Abbattista, madre di Gabriele Defilippi, fermata nella serata di ieri dagli agenti dei Carabinieri e accusata di aver preso parte all'omicidio dell'insegnante 49enne. Infine, nella notte è arrivata anche la confessione di Defilippi. Ma anche lui è stato fermato con le stesse imputazioni. Il giovane si trova adesso al cacere di Torino. Gabriele si era inventato, falsificando lettere e mail, di essere stato assunto da un'agenzia di Milano come broker. I soldi sarebbero serviti a diventare socia di una società finanziaria in cui, secondo le sue dichiarazioni, lavorava anche Gabriele, che avrebbe presto concluso un grosso affare proprio nella Francia meridionale. 

La scomparsa prima, e il risvolto tragico dopo, hanno per caso un movente passionale o solo prettamente economico?

Lo scorso 13 gennaio Gloria Rosboch è uscita di casa dicendo ai genitori di dover andare ad una riunione a scuola, rivelatasi poi inesistente; è molto probabile che in realtà la donna avesse un appuntamento con Gabriele per cercare di risolvere la situazione, un appuntamento dal quale, purtroppo, non è più tornata.

Sul "come" Defilippi abbia circuito e ingannato la sua ex professoressa (e non era neppure la prima volta, perché in passato ne aveva truffata un'altra) dal 13 gennaio a oggi avrete ormai letto chilometri di sedicenti articoli di "approfondimento": non mi interessa entrare in merito. Lo hanno recuperato gli uomini delle squadre che stavano cercando la professoressa da più di un mese.

Ma cosa era successo? Ben diverso dal giovane manipolatore di adulti che aveva fatto innamorare in tre anni due insegnanti e l'amico di famiglia che ora si rivela suo complice. Defilippi viveva aCastellamonte con la madre in una casa vicino al Comune.

L'omicidio venne commesso a bordo della Twingo. Secondo le indiscrezioni, il loro rapporto era solido, visto che parlavano per ore. Una bugia. Quel che è certo è che la donna non ha mai fatto ritorno a casa.

Altre Notizie