Sabato, 21 Settembre, 2019

In arrivo class action da 150mln di dollari per Spotify

Class Action contro Spotify In arrivo class action da 150mln di dollari per Spotify
Acerboni Ferdinando | 31 Dicembre, 2015, 21:02

Spotify si difende: tramite un portavoce, la compagnia afferma di essere impegnata a "pagare fino all'ultimo centesimo autori ed editori". "Quando i titolari dei diritti non sono immediatamente chiari, mettiamo da parte le royalty dovute finché non siamo in grado di individuare le loro identità". "Stiamo lavorando assieme alla National Music Publishers Association per trovare il modo migliore per pagare correttamente le royalties che abbiamo da parte e stiamo investendo in risorse e competenze tecniche per costruire un completo sistema amministrativo di pubblicazione per risolvere questo problema nel migliore dei modi". L'artista sostiene che le azioni di Spotify colpiscano più di cento persone. L'accusa viene da Los Angeles, dove è stata depositata una richiesta al giudice per una class action da 150 milioni di dollari. Tale quantità di denaro potrebbe aumentare il finanziamento totale della società a più di 1 miliardo di dollari. D'altra parte, un paio di settimane fa, l'azienda si era difesa spiegando le difficoltà di orientarsi in un settore complesso come quello dei diritti di utilizzo della musica e sottolineando di aver già pagato, dal suo esordio nel 2008, qualcosa come 3 miliardi di dollari di royalties. Secondo l'artista, Spotify avrebbe "causato un danno sostanziale ai detentori dei diritti d'autore evitando intenzionalmente di procurarsi le licenze per la riproduzione e la distribuzione dei contenuti". Il servizio onlina ha circa 75 milioni di utenti in tutto il mondo. Nel 2014, Spotify contava 10 milioni di utenti paganti e 40 milioni di utenti attivi.

Invece che negare l'accusa, Spotify ha accettato di verificare, caso per caso, le presunte violazioni di diritto d'autore e di "pagare il prima possibile" le royalties non corrisposte.

Aggiungi il nostro Feed Rss per non perdere nessuna news!!!

Altre Notizie