Martedì, 16 Luglio, 2019

Juventus, Evra: "Non siamo ancora ai livelli della scorsa stagione"

Evra Juventus, Evra: "Non siamo ancora ai livelli della scorsa stagione"
Cacciopini Corbiniano | 31 Dicembre, 2015, 21:01

L'avversario più pericoloso per la Juve è la... (Su Alex Sandro) "Lui è migliorato molto, a me piace giocare tutte le partite, non amo troppo il turnover".

Patrice dopo il ko con il Sassuolo, proprio il primo giorno di ritiro a noi di Sky Sport, ci avevi rilasciato un'intervista esclusiva in cui avevi richiamato all'impegno i tutti comapgni di squadra.

"Ho sempre pensato che quando giochi nella Juve, l'obiettivo deve sempre essere vincere il campionato e altri titoli, per questo avevo detto anche quando le cose andavano male che ci credevo ancora, io credo in questa squadra, in questa societa' e credo che possiamo fare qualcosa di grande". Non siamo ancora la Juve, la vera Juve è quella che vince i campionati, al momento non abbiamo ancora fatto nulla. Abbiamo capito l'importanza di giocare per questi colori e ci siamo resi conto che c'erano diverse cose che non andavano: ritrovarci per dire quello che non va, facendo dei sacrifici, ha fatto sì che lavorassimo tutti nella stessa direzione. A febbraio torna la Champions e la Juventus dovra' vedersela contro il Bayern Monaco. L'importante sono i risultati, dobbiamo lasciar crescere i nuovi acquisti e far si che si integrino perchè sono loro il futuro della Juventus.

"Al 2016 chiedo più sacrificio e più collaborazione, il nostro obiettivo sarà raggiunto quando saremo campioni d'Italia per la quinta volta consecutiva". Perché sono stato veramente in ammirazione di come le squadre italiane sono organizzate. Turn over? A me piace giocare sempre, nonostante i miei 34 anni.

Hai fatto una settimana di stop, so che è stata una settimana speciale per te. "Attenzione però: non dico che la favorita per il titolo sia la Juve". Siamo partiti con 20 bambini, adesso sono più di 500. Ma ci siamo riuniti, senza più differenze tra anziani e giovani. "Ho trascorso quattro giorni in Senegal, dove opero con tre orfanotrofi dal 2012 insieme a UNICEF nel quartiere Guediewaye di Dakar".

Altre Notizie