Domenica, 21 Luglio, 2019

Buffon, 20 milioni investiti (e bruciati) nella Zucchi per salvare mille persone

Esposti Saturniano | 30 Dicembre, 2015, 19:18

Gigi Buffon si comporta da numero uno non solo sul rettangolo verde ma anche in campo imprenditoriale.

Il portiere della Juventus e della Nazionale, che dal 2010 ha investito circa 20 milioni nell'azienda tessile, senza ottenere alcun ritorno, riesce così ad evitare la messa in liquidazione della società, che grazie all'accordo con le banche e al piano di rilancio connesso proverà a rimettersi in carreggiata. Il calciatore Buffon che detiene il 56% di Zucchi si e' impegnato a cedere parte delle sue azioni e a farsi diluire attorno al 15%.

Zucchi sotto i riflettori a Piazza Affari dopo l'accordo sulla ristrutturazione del debito bancario.

La trattativa " Zucchi" è stata travagliata e si è protratta per lunghi mesi. Per quel che riguarda le banche, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi, Bnl e Bpm hanno ottenuto che la societa' trasferisca 30 milioni di debito e i suoi immobili in un veicolo ad hoc che dovra' valorizzare i cespiti per ripianare il debito esistente.

Astrance lascerà la sede della Zucchi presso l'edificio di Rescaldina, dove continuerà a pagare un canone d'affitto pari a 1 milione di euro l'anno, in più si è fatta da garante nel restituire agli istituti creditori il 75% di profitto straordinario che verrà realizzato dalla vendita degli immobili. Sacrifici sono stati chiesti anche ai fornitori che hanno accettato il congelamento di 3,5 milioni di debiti.

Altre Notizie