Martedì, 25 Giugno, 2019

Smog, stop al traffico a Milano

Al via il blocco del traffico a Milano e hinterland Smog, stop al traffico a Milano
Acerboni Ferdinando | 29 Dicembre, 2015, 17:01

Oggi si fermeranno le auto con l'ultima cifra della targa dispari e domani quelle con la targa pari.

Ancora un blocco del traffico con targhe alterne a Roma per lunedì 28 e martedì 29 dicembre 2015: dopo lo stop di lunedì per le dispari, martedì tocca alle pari. Potranno circolare le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3. Per far rispettare il divieto di circolazione anche nella seconda giornata di blocco sono impiegate 130pattuglie e predisposti 46 posti di blocco fissi per un totale di circa 400 agenti impegnati.

Milano - Mentre a Milano continua il blocco totale di tre giorni dalle 10 alle 16, il livello del Pm10 resto elevato: non scende nella centralina di Milano Pascal, dove anzi è salito da 57 microgrammi al metro cubo a 67, alla centralina di via Senato il livello è passato da 63 a 66 mentre è rimasto stabile a 60 al Verziere, secondo il bollettino giornaliero fornito dall'Arpa. A Milano il traffico (auto, moto e camion) si bloccherà per tre giorni, da lunedì a mercoledì, dalle ore 10 alle ore 16.

Si fermano anche molti comuni circostanti ovvero Buccinasco, Bresso, Cernusco sul Naviglio, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, Cormano, Corsico, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Rho, Senago, Sesto San Giovanni e Settimo Milanese. Davide Boni, segretario provinciale del Carroccio, suggerisce alla giunta "di effettuare verifiche più accurate sulle caldaie, considerato che il traffico incide per il 20 per cento sull'inquinamento, e si è arrivati a questo punto perché qualcuno ha sottovalutato il problema per anni". Bergamo invece segue l'esempio di Roma e opta per le targhe alterne.

Smog a Roma - flop delle targhe alterne: ieri 11 centraline oltre il limite nonostante lo stop: Smog, flop delle targhe alterne a Roma. Un biglietto unico a prezzo ridotto per incentivare all'uso dei mezzi pubblici che ha debuttato per la prima volta a Roma. Come alternativa ai mezzi privati il Comune di Milano offre il servizio gratuito di bike sharing e mezzi pubblici accessibili con solo 1,50 euro per l'intera giornata.

"Il record negativo di giornate di superamento dei valori degli inquinanti non può lasciarci indifferenti - hanno dichiarato i sindaci delle Amministrazioni aderenti - Abbiamo dunque deciso di unirci all'appello che viene dalla Città Metropolitana di fermare la circolazione dei veicoli privati nella convinzione che per rendere più efficaci i provvedimenti contro l'inquinamento atmosferico è necessario estenderli su un territorio più vasto possibile e intraprendere azioni condivise". "La risposta che possiamo dare nel medio termine - osserva Galletti - parte da un nuovo rafforzato impegno sulla mobilità sostenibile, per lo svecchiamento del parco mezzi pubblici e per l'efficienza energetica, ma non avrà successo senza una nuova cultura civica nelle strade, nelle realtà produttive, nelle abitazioni: il decalogo dei ministeri dell'Ambiente e della Salute serve a spiegare ai cittadini che molto dipende dal grado di responsabilità delle loro scelte". La misura restrittiva alla circolazione veicolare varra' all'interno della fascia verde e nelle aree caratterizzate da condizioni atmosferiche di maggior ristagno per gli inquinanti, dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16,30 alle 20.30.

Altre Notizie