Mercoledì, 18 Settembre, 2019

Smog, il governo prepara la stretta sulle caldaie nei condomini

Graziano Delrio Smog, il governo prepara la stretta sulle caldaie nei condomini
Evangelisti Maggiorino | 29 Dicembre, 2015, 13:33

Delrio ha parlato della necessità di "misure strutturali per l'intero Paese, tenendo presente che il problema delle emissioni non riguarda soltanto i veicoli a motore, ma anche l'industria e le abitazioni". Sono le dichiarazioni del ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, nel corso di un'intervista al Corriere della sera nella quale spiega come il riscaldamento "è una delle fonti principali di inquinamento, soprattutto da parte dei condomini: gran parte dei quali altamente inefficienti". Nonostante ci siano gli incentivi, che però "non vengano usati". Pochi hanno colto la novità, ma con la legge di Stabilità li abbiamo resi fruibili anche per le parti comuni prevedendo che possano essere ceduti in conto lavori": "se il condominio cambia la vecchia caldaia "si può pagare il lavoro cedendo oltre all'incentivo, che è il 65 per cento, una parte del risparmio energetico in bolletta". "Abbiamo un parco mezzi con un'età media di oltre 14 anni. Ormai Milano ha ben poco da invidiare alle grandi metropoli europee". Penso a una società sul modello delle britanniche Rolling stock company, che acquistano i treni e li danno in affitto alle Regioni, con un doppio beneficio. Ha le risorse". "Per dare una scolta al trasporto pubblico locale servono 4,5 mld - prosegue - In questi ultimi due anni siamo riusciti a sostituire circa 700 treni, ma quasi tutti in Emilia-Romagna, Veneto e Toscana. "Le Regioni non si dissanguano e la società investe con un rendimento adeguato". Roma - dice - "ha un disperato bisogno di cambiare passo". Abbiamo il tema del Sud, che e' in condizioni disastrose e bisogna agire con estrema tempestivita'. "In Campania si sono perduti metà dei passeggeri e metà dei ricavi".

Sul fronte della mobilità sostenibile Delrio afferma che Milano è decisamente più efficiente di Roma: car sharing, mezzi pubblici efficienti e una serie di agevolazioni permettono a migliaia di cittadini di fare a meno dell'auto privata.

Delrio conferma la realizzazione del grande raccordo anulare delle bici, una pista ciclabile lunga 40 chilometri che agevolerà gli spostamenti dei ciclisti urbani romani.

Altre Notizie