Sabato, 20 Luglio, 2019

Nigeria, scontri truppe con Boko Haram, "kamikaze e morti"

Nigeria, scontri truppe con Boko Haram, Nigeria, scontri truppe con Boko Haram, "kamikaze e morti"
Evangelisti Maggiorino | 29 Dicembre, 2015, 01:17

A Maiduguri sono 50 le vittime di granate e attentati kamikaze, mentre a Madagali due donne si sono fatte esplodere in un mercato vicino a un'affollata fermata degli autobus uccidendo altre 30 persone. L'attacco arriva alla vigilia del 31 dicembre, la data limite fissata dal presidente nigeriano Muhammadu Buhari per sradicare i jihadisti.

Un altro attacco nel Borno era avvenuto a Natale ed era costato la vita a 16 persone. Altre 20 sono morte in un attentato davanti a una moschea subito dopo la preghiera dell'alba, ha riferito Muhammed Kanar, coordinatore dell'agenzia per le emergenze nell'area. Centinaia di residenti di Kimba sono fuggiti nella vicina Biu, dove hanno trovato alloggio in un campo profughi già traboccante di gente scappata da Boko Haram. "Siamo sotto assedio - ha spiegato Abdullahi - Non sappiamo quante di queste bombe, o di queste donne suicida, siano al momento in città".

Anche a Madagali, 150 km più a sudest, nello Stato di Adamawa, sono entrate in azione due attentatrici suicide, che hanno ucciso almeno 30 persone.

Sono decine, forse più di 80, le vittime dei nuovi attacchi sferrati dagli integralisti islamici di Boko Haram nel nordest della Nigeria. Pochi giorni fa l'Unicef ha denunciato che a causa delle violenze di Boko Haram un milione di bambini viene tenuto lontano da scuola e dalla possibilità di studiare.

Altre Notizie