Martedì, 17 Settembre, 2019

La mamma ideale ha 30 anni: reddito e relazione sono più stabili

La mamma ideale ha 30 anni: reddito e relazione sono più stabili La mamma ideale ha 30 anni: reddito e relazione sono più stabili
Machelli Zaccheo | 23 Dicembre, 2015, 02:04

A condurre lo studio sono stati ricercatori della London School of Economics che hanno determinato come i bambini nati da donne intorno ai 30 anni avevano ottenuto punteggi cognitivi più alti. Seguite il consiglio della ricercatrice della LSE, Alice Goisis che, basandosi su una ricerca dei suoi colleghi, ha individuato nella terza decade di età il periodo più favorevole per avere figli nelle donne.

Gli studiosi sono arrivati a queste conclusioni tenendo conto dei dati del Millennium Cohort Study, che ha preso in considerazione un campione di 18mila piccoli inglesi, di cui ha seguito lo sviluppo.

Le donne che diventano mamme per la prima volta a questa età per esempio hanno probabilità maggiori di essere più istruite, di avere un reddito superiore e di trovarsi in una relazione stabile. Da questo studio sembra che fattivamente l'età della mamma influenzi l'educazione e la salute dei figli: le mamme ventenni trascorrono molto più tempo con i loro figli, soprattutto impegnandoli nel gioco, quelle trentenni sono considerate le mamme ideali per i motivi appena detti, mentre le quarantenni sembrano più attente ad altri aspetti, come la cultura del bambino o l'alimentazione.

La mamma ideale? Ha 30 anni e tutta una serie di caratteristiche che la rendono perfetta per potersi occupare di un bambino. "Possiamo rassicurare queste donne più mature che i loro figli saranno migliori".

Oltre all'intelligenza e alla salute, durante lo studio si è potuto constare il diverso comportamento delle mamme e la diversa relazione genitori/figli a seconda dell'età.

"Inoltre seguono stili di vita più sani, hanno programmato la loro gravidanze e hanno iniziato a farsi seguire prima".Inoltre sempre secondo le indagini, le madri quarantenni sarebbero meno propense e meno pazienti a giocare con i loro bambini a differenza delle trentenni, ma in compenso sarebbero più portate alla lettura di un libro o una fiaba.

Altre Notizie