Giovedi, 18 Luglio, 2019

Qualità vita, vince Bolzano. Milano a sorpresa è seconda

Qualità vita, vince Bolzano. Milano a sorpresa è seconda Qualità vita, vince Bolzano. Milano a sorpresa è seconda
Acerboni Ferdinando | 22 Dicembre, 2015, 00:05

La Calabria svetta ancora, ma nella classifica al contrario. "Mettendo sulla bilancia il peso delle negativita' e delle positivita' - conclude Gangemi - io personalmente ho scelto di vivere in Calabria e non altrove perche' qui da noi la qualita' della vita puo' essere soddisfacente".

(Teleborsa) - Anche quest'anno esce puntuale la ricerca de Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle province italiane.

BOLZANO. La provincia autonoma di Bolzano ritorna in testa milano-al-secondo-posto_711692419.htm">per la quinta volte in 26 anni di rilevazioni dal decimo posto 2014, grazie ai dati positivi sull'occupazione (71%, disoccupazione al 4,4%), sui consumi (2.660 euro a famiglia), sulla scarsità di sofferenze bancarie (5,7%) e agli ottimi risultati complessivi ne Tempo libero. La città calabrese ha i fatto registrare i risultati peggiori nelle tre macroaree Tenore di vita, Affari e lavoro e Servizi Ambiente e Salute. Nel Tempo libero Bolzano è capolista per presenze agli spettacoli e nelle prime dieci città per sport e spesa dei turisti stranieri. Prima provincia resta Bolzano.

Meno confortanti i dati sull'ordine pubblico: gli scippi e borseggi per 100 mila abitanti sono 443, i furti in casa 697, le rapine 44, le estorsioni 12, le truffe e le frodi informatiche 321, mentre la variazione dei reati totali tra 2011 e 2014 è nulla.

Entrando più nelle specifico, Milano si sarebbe guadagnata il secondo posto con il maggior sostegno degli indicatori di benessere, vale a dire pensioni e PIL pro capite, dei servizi e delle opportunità di svago, mentre notizie negative arrivano dalla sicurezza, che evidenzia un trend che accomuna tutti i centri a maggiore attrattività turistica ed economica. Primo con Bolzano e terzo con Trento.

ITALIA TAGLIATA IN DUE - Tra le regioni più rappresentate in top ten, oltre alla Lombardia con Milano e Sondrio, anche la Toscana con il capoluogo Firenze che mette a segno un notevole miglioramento, salendo al quarto posto dal 16° del 2014 e con Siena stabile (nona come nel 2014).

Anche quest'anno l'indagine prende in considerazione sei aree tematiche: Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi/Ambiente/Salute, Popolazione, Ordine pubblico, Tempo libero.

Altre Notizie