Lunedi, 15 Luglio, 2019

Il battibecco tra Matteo Renzi e Renato Brunetta, in aula

Camera- Matteo Renzi riferisce sul prossimo Consiglio Europeo Camera dei Deputati il Presidente del Consiglio Matteo Renzi riferisce sul prossimo Consiglio Europeo 16 dicembre 2015
Evangelisti Maggiorino | 17 Dicembre, 2015, 11:50

"Signor presidente del Consiglio, la sua narrazione si sta rivelando, giorno dopo giorno, sempre più incredibile, vuota, imbarazzante", ha replicato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, intervenendo in Aula a Montecitorio dopo le comunicazioni del presidente del Consiglio. Brunetta nel suo intervento aveva definito la Legge di stabilità un provvedimento "pieno di marchette", il che ha fatto infervorare il premier. Come si fa a prendere in giro il Parlamento? "Noi abbiamo sbloccato quello che avete bloccato voi". "Ma poi - ha aggiunto - facciamo apparire una decisione strategica a difesa da una catastrofe come una difesa dei nostri interessi, di quelli dell'impresa che ha vinto l'appalto della diga che, peraltro il governo iracheno smentisce sia a rischio".

È scontro verbale tra Matteo Renzi e Renato Brunetta in Aula alla Camera. "Le previsioni di crescita del governo sono dimezzate - ha dichiarato il capogruppo di Forza Italia -, saremo costretti a una manovra correttiva in primavera". Lei - ha insistito l'azzurro - ieri sera a 'Porta a Porta' ha dato la notizia dei 450 italiani a Mosul senza averne informato prima il Parlamento e non ha detto una parola sulla vicenda dei nostri marò, che è ancora tragicamente aperta. "Perché mi costringete a richiamare i fatti!". Oppure abbassare le tasse?

Come si fa a definire mancia elettorale una cosa che serve alle persone. "Tra Brunetta e la povera gente noi staremo con la povera gente". Offende l'intelligenza degli italiani dicendo che la legge di stabilità è piena di marchette.

Altre Notizie