Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Capodanno: addio feste in piazza e concerti a Roma

Concerto capodanno Roma per la prima volta in 20 anni rischia annullamento Concerto capodanno Roma per la prima volta in 20 anni rischia annullamento Di Barbara Vellucci 15 Dicembre 2015
Deangelis Cassiopea | 16 Dicembre, 2015, 04:02

Addio al classico concertone di Capodanno sotto le stelle e con i fuochi d'artificio.

"In tutte le grandi capitali del mondo si festeggerà il Capodanno, mentre Roma sarà l'unica metropoli che non porterà avanti quella che era diventata la sua tradizione, il grande concerto di Capodanno", commentano da Assomusica, l'associazione che si occupa dell'organizzazione del grande evento, celebre per aver portato in piazza i grandi nomi della musica italiana dal 1996. La sobrietà è la parola d'ordine per la notte di San Silvestro romana.

Municipi a caccia di chiarimenti Niente concerti e feste di piazza per Capodanno quest'anno a Roma? A deciderlo è il commissario straordinario Francesco Paolo Tronca, che, arrivato a Roma per sostituire l'ex sindaco Ignazio Marino, ha avviato tutta una serie di divieti che sembra culminare con l'interruzione della ventennale manifestazione romana. A poche settimane dal 31 dicembre, non è arrivata ancora infatti nessuna indicazione sulle tradizionali feste di piazza nella Capitale. Il commissario Tronca è orientato per questa decisione.

Il Capodanno previsto da Marino Il 23 ottobre scorso, in una delle ultime giunte di un Marino assediato dal Pd e dimissionario si era deciso di organizzare per la notte di San Silvestro quattro eventi in periferia in corrispondenza dei capolinea delle metropolitane A e B: Battistini, Rebibbia, Laurentina e Anagnina. Adnkronos ha raccolto la dichiarazione di Daniele Torquati, coordinatore dei mini-sindaci e presidente del XV Municipio: "Al momento non abbiamo ricevuto nessuna indicazione dal Campidoglio, nelle prossime ore chiederemo chiarimenti al commissario".

Ma dopo vennero le dimissioni annunciate, poi ritirate e quindi forzate.

Altre Notizie