Martedì, 17 Settembre, 2019

Autismo: il rischio aumenta se la mamma assume antidepressivi

Autismo: il rischio aumenta se la mamma assume antidepressivi Autismo: il rischio aumenta se la mamma assume antidepressivi
Machelli Zaccheo | 15 Dicembre, 2015, 21:02

I ricercatori hanno inoltre scoperto che 4724 di questi bambini (cioè circa il 3,2%) sono stati esposti ad antidepressivi mentre si trovavano nell'utero materno; per la precisione, 4200 di questi sono stati esposti durante il primo trimestre di gravidanza e 2532 durante il secondo/terzo trimestre.

È ciò che risulta da uno studio canadese secondo il quale emergerebbe una stretta correlazione tra l'uso di antidepressivi durante gli ultimi 6 mesi della gravidanza e il disturbo dello spettro autistico nei bambini: l'aumento di rischio sarebbe di circa l'87%.

Autismo infantile e antidepressivi, un altro studio ne confermerebbe il legame. Ci ha pensato Anick Bérard con il suo team dell'Università di Montreal, in Canada, usando i dati di tutte le gravidanze e i bambini nati in Québec tra il gennaio 1998 e il dicembre 2009. Fra questi sono stati esaminati 4.724 bambini le cui madri avevano assunto degli antidepressivi durante il periodo della gravidanza.

Gli antidepressivi sono ormai ampiamente utilizzati anche in gravidanza, ma pochi studi avevano finora indagato l'effetto del loro impiego sul pericolo di autismo nei figli delle donne che li assumono. Su un totale di 145.456 neonati, a 1.054 di loro è stato diagnosticato un disturbo dello spettro autistico. Alla fine 31 di essi che sono stati esposti ad antidepressivi nel secondo e/o terzo trimestre hanno ricevuto una diagnosi di autismo (l'1,2 per cento rispetto ai casi sotto controllo) mentre 40 l'hanno ricevuta per essere stati esposti nel corso del primo trimestre (l'1 per cento rispetto al numero di casi esaminati). Nello specifico, quando parliamo di disturbo dello spettro autistico o più genericamente quando si parla di autismo, facciamo riferimento ad un disturbo neuro-psichiatrico che interessa la funzione cerebrale e che purtroppo, ad oggi, sembra essere sempre più diffuso. E sarebbero anche necessarie "ulteriori ricerche per valutare in particolare il rischio di autismo associato ad altri tipi di antidepressivi e dosaggi durante la gravidanza". Beh, noi raccomandiamo alle donne in dolce attesa che diventano prede di disturbi come ansia, stress e depressione di recarsi dal proprio medico di fiducia e parlare con lui. I ricercatori hanno però chiarito che lo studio si è limitato a prendere in considerazione il dato che la madre abbia oppure no fatto uso di antidepressivi in gravidanza, senza prendere i considerazione altri dati, come ad esempio lo stile di vita condotto.

Altre Notizie