Martedì, 23 Luglio, 2019

La realtà virtuale irrompe tra i regali sotto l'albero di Natale

La tecnologia la fa da padrona per i regali di Natale La realtà virtuale irrompe tra i regali sotto l'albero di Natale
Acerboni Ferdinando | 14 Dicembre, 2015, 13:30

Secondo un recente studio i regali che più spesso si trovano sotto l'albero di Natale sono gli smartphone seguiti da tablet e smartwatch. Con una novità: quest'anno in Italia sotto l'albero irrompe anche la realtà virtuale, con la disponibilità dei primi visori ad hoc e con un occhio ai prezzi, abbordabili.

Se auspicate che il vostro regalo sia ben accetto non dovete fare altro che recarvi in un negozio di articoli hi-tech e magari acquistare uno smartphone, un tablet o uno smartwatch.

La tecnologia la fa da padrona per i regali di Natale

Sarà sicuramente la protagonista assoluta del 2016, ma già alla fine del 2015 è possibile giocare d'anticipo: il soggetto di cui stiamo parlando, naturalmente, è la realtà virtuale, mentre i dispositivi con cui possiamo cominciare a sperimentare un po' corrispondono ai nomi di Samsung Gear VR, in arrivo nel nostro Paese proprio per Natale, e i low cost Google Cardboard. L'esordio sul mercato dell'Apple Watch (il modello base supera i 400 euro) ha rimescolato le carte in tavola e dato il definitivo slancio agli acquisti. Ma anche quello degli smartwatch è un settore ricco di possibilità: tra le molteplici opzioni ci sono il Samsung Gear S2, gli ultimi Time Steel e Time Round di Pebble e i vari modelli Alcatel e Sony. Per chi, invece, ha in mente un regalo di Natale diverso dal solito, ma meno costoso di uno smartwatch, attualmente sono disponibili sul mercato diversi modelli di smartband dedicati al fitness, tra cui Jawbone e Fitbit, che comprendono funzioni come il conta passi, monitoraggio del sonno e calcolo delle calorie bruciate durante l'attività fisica. I gadget, tra l'altro, fanno volare la spesa online natalizia, davanti ad abbigliamento e accessori. Come il Moto G di Motorola o il Microsoft Lumia 640.

 Un selfie stick con funzioni avanzate ma a un prezzo contenuto (circa 20 euro) come il Looq DG, può essere il complemento ideale. Per finire con l'orizzonte tecnologico, importante dare anche un'occhiata ai droni, come l'ultimo Parrot BeBop 2 (supera i 500 euro) che manda in streaming ciò che riprende, dall'alto allo smartphone di chi lo comanda.

Altre Notizie