Venerdì, 05 Marzo, 2021

Veronica Panarello trasferita dal carcere Petrusa di Agrigento

Loris Gup sceglie i periti per Veronica Panarello Veronica Panarello trasferita dal carcere Petrusa di Agrigento
Evangelisti Maggiorino | 13 Dicembre, 2015, 10:00

Veronica Panarello è difesa dall'avvocato Francesco Villardita che ha chiesto per la sua assistita un giudizio abbreviato dopo una perizia psichiatrica, spiegando che nell'ultimo periodo Veronica ha avuto dei comportamenti anomali che andrebbero approfonditi.

Da venerdì scorso è stata trasferita nell'ex ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona di Pozzo di Gotto (Messina) Veronica Panarello, la mamma del piccolo Loris Stival, il bimbo di 8 anni morto un anno fa, strangolato il 29 novembre 2014 con alcune fascette da elettricista a Santa Croce di Camerina (Ragusa). Nel corso dell'udienza di stamane davanti al Gup di Ragusa la procura ha contestato alla donna, che risponde di omicidio volontario aggravato e di occultamento di cadavere, anche la premeditazione. La Panarello, infatti, contrariamente alle sue abitudini aveva lasciato la sua vettura in garage (in modo da poter trasportare il corpicino di Loris senza essere notata dai vicini) e poi avrebbe fatto dei sopralluoghi al Vecchio Mulino, il luogo in cui è stato poi ritrovato il corpi senza vita di Loris.

E' stato deciso la mattina del 3 Dicembre, quando, l'imputata era presente in aula così come suo marito, Davide Stival, costituitosi parte civile, nel procedimento per l'omicidio del bambino.

Il giudice ha accolto la richiesta, e il ricorso al rito abbreviato garantirebbe a Veronica Panarello uno sconto pari a un terzo della pena per la condanna. Durante la seduta sarà conferito l'incarico ai periti medico-legali, i quali dovranno consegnare gli esiti nell'udienza successiva.

Altre Notizie