Venerdì, 06 Dicembre, 2019

Prato, Pieraccioni all'Omnia Center per presentare il suo nuovo film

Prato, Pieraccioni all'Omnia Center per presentare il suo nuovo film Prato, Pieraccioni all'Omnia Center per presentare il suo nuovo film
Deangelis Cassiopea | 07 Dicembre, 2015, 22:02

Il risultato è stato disastroso: Umberto ha "guadagnato" soltanto quattro anni dietro le sbarre.

Torna Leonardo Pieraccioni con la sua consueta favoletta natalizia in commedia, Il Professor Cenerentolo, sceneggiata col fedele Giovanni Veronesi e Domenico Costanzo, all’insegna della solita leggerezza, tra romanticismo e comicità, che non dovrebbe deludere la sua lunga schiera di fan.

Nel cast della pellicola ci sono anche Laura Chiatti, Massimo Ceccherini, Davide Marotta, Flavio Insinna, Sergio Friscia, Nicola Acunzo, Manuela Zero, Lorena Cesarini e Nicola Nocella. Ora l'uomo ha quasi finito di scontare la sua pena e di giorno lavora nella biblioteca del paese.

Ma una sera, in carcere, durante una proiezione aperta al pubblico, conosce Morgana (Laura Chiatti), una giovane affascinante, un po’ folle e un po’ bambina.

Da allora sono passati 20 anni e l'ei fu esordiente Leonardo Pieraccioni è arrivato ormai alla sua 12^ pellicola da attore regista perdendo, lungometraggio dopo lungometraggio, quella giocosità sorniona degli esordi che già dal suo secondo lavoro, Il ciclone, lo ha reso il nuovo Reuccio dell'italica risata. Il personaggio di Umberto, infatti, rispetto ai precedenti protaganisti delle commedia di Pieraccioni, è più ruvido e cialtrone: "E' lui (una volta tanto.!) che frega la protagonista non dicendole la verita?". Preso con le mani nel sacco, il solito ignoto dalle scarse capacità criminali viene condannato a 4 anni di reclusione nel carcere di Ventotene dove, oltre a dare ripetizioni alla figlia del direttore del carcere (Flavio Insinna) e a mettere in discussione le sue doti di padre, ha il permesso di frequentare la biblioteca dell'isola e girare film educativi insieme ai compagni di sventura. E' lui che e disincantato per quanto riguarda il matrimonio. "La scorrettezza al cinema e sempre divertente!"

Altre Notizie