Lunedi, 20 Gennaio, 2020

Lutto nel mondo della moda: è morta la stilista Krizia

Addio a Krizia è morta Mariuccia Mandelli Lutto nel mondo della moda: è morta la stilista Krizia
Evangelisti Maggiorino | 07 Dicembre, 2015, 21:45

Addio alla celebre stilista italiana Krizia. Ne dà notizia, in un comunicato, il consiglio d'amministrazione di Mmk spiegando che domenica "alle 21 è improvvisamente venuta a mancare". Al suo fianco c'era il marito Alo Pinto.

Trentatrè anni fa la motivazione della consegna della Medaglio d'Oro a Mariuccia Mandelli la ricordava come "Creatrice di moda, che ha diffuso in tutto il Mondo i frutti della sua inventiva professionale e della sua tecnica eclettica e raffinata, ricevendone generale apprezzamento". Sin da giovane dimostrò notevole dimestichezza per il taglio, il cucito e l'ideazione di capi d'abbigliamento.

La morte della Mandelli ha lasciato di stucco il mondo della moda italiana ed internazionale.

"Mariuccia, per tutti gli amici, è stata una straordinaria e innovativa stilista di moda che, col nome di Krizia, ha contribuito a creare e sostenere l'affermazione internazionale di un modello di eleganza tipicamente italiano", recita il comunicato. I funerali si svolgeranno mercoledì 9 dicembre, alle 11, nella chiesa di Sant'Angelo in via della Moscova nel capoluogo lombardo. Morta per un malore che l'ha colta nella sua casa milanese.

Maria Mandelli, affettuosamente chiamata Mariuccia, scelse il nome Krizia per firmare le sue collezioni, lasciandosi ispirare dall'ultimo dialogo incompiuto di Platone.

Qualcuno, però, capisce che il segreto del successo e dell'impatto di quella che ancora non si poteva certo definire una "firma" affermata sarebbe stato proprio la rigorosità e, quando nel 1964 Krizia dispone la prima sfilata autonoma nella prestigiosa sede di Palazzo Pitti, si aggiudica il premio "Critica della moda" assegnato, in precedenza, solo ad Emilio Pucci. Krizia è stata per tutti un esempio di perseveranza e passione da seguire.

Alla fine degli anni '80, la maison iniziò a 'strizzare l'occhio' anche all'abbigliamento maschile con la linea Krizia Uomo. Nel 1986 è stata ricevuta al Quirinale per la nomina a commendatore della Repubblica Italiana e negli anni successivi ha sempre aggiornato i suoi prodotti avvalendosi di collaboratori giovani e al passo con i tempi. Negli anni novanta è fra gli indagati nell'inchiesta Mani pulite, accusata di aver versato tangenti alla Guardia di Finanza. Nel 1998 arrivò l'assoluzione con formula piena della Corte d'Appello.

Altre Notizie