Martedì, 16 Ottobre, 2018

Renzi:dal 2016 via Tasi e Imu per tutti

Evangelisti Maggiorino | 26 Agosto, 2015, 03:30

CONTESTATO Momenti di tensione all'Aquila tra manifestanti e forze dell'ordine per l'arrivo del presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

"Per me è importante riconoscere che l'Italia ha uno spazio gigantesco se smette di piangersi addosso e riconosce che ciò che ci fa grandi è tutto qui. Una risata li seppellirà" afferma Renzi guardando ai 600mila emendamenti annunciati da Roberto Calderoli al ddl Boschi. "Salveremo vite anche se costa voti" ha assicurato. "Ed è quello che dobbiamo fare noi oggi...". Il premier ha lasciato la zona del teatro senza che ci fosse alcuno scontro. Ancora non si traducono nei posti di lavoro? "Da oggi lancio l'hashtag 'riforme anticasta'".

"Vorrei dirvi che non mi andava di venire e poi trovare i titoli dei giornali che comunque troveremo domani sull'accoglienza, più o meno calda o forte, politicamente intesa". Noi abbiamo il maggior numero di sindacalisti e politici e se ne riduciamo un po' il numero non puo' essere considerato un attacco al sindacato. E torna ad assumere un impegno con gli italiani: "Il prossimo anno togliamo Tasi e Imu per tutti".

Quanto alla ripresa economica, per Renzi "i numeri stanno cambiando". Non e' che devi votare tante volte perche' ci sia piu' democrazia. Non solo fisco immobiliare nella giornata di Renzi: questa mattina, durante un incontro con il presidente di Federlegnoarredo Roberto Snaidero, Renzi ha confermato anche l'intenzione del Governo di prorogare il bonus mobili di un altro anno Il bonus scade il 31 dicembre di quest'anno, con la proroga si arriverebbe a fine 2016. In questo luogo, il premier avrebbe dovuto avere un secondo ed ultimo appuntamento con i sindacati e con le associazioni di categoria in particolare quelle imprenditoriali. Una decisione scaturita per le contestazioni contro il premier: "L'Aquila libera, mai la mafia, non la vogliamo". Ad inscenare la protesta, in particolare, sono i comitati "3 e 32" e "Ombrina mare". Ma le riforme, ha aggiunto Renzi, "sono solo la premessa, sono solo il primo tassello, il primo passo". "Quando parliamo di strategia per l'Ue forse si sono persi vent'anni, non c'è stata sufficiente attenzione della politica nel considerare il Mediterraneo il cuore del dibattito Ue". I quattro sono stati condotti all'ospedale San Salvatore. "È come se le riforme siano un corso accelerato per rimettere l'Italia in pari", ha continuato il premier.

Altre Notizie